BENVENUTI NEL FORUM!

Autore Topic: Il mio angolo, tra foto e parole.  (Letto 6890 volte)

Offline martola

  • Ciurma
  • Cuoco
  • ****
  • Post: 1797
Re: Il mio angolo, tra foto e parole.
« Risposta #15 il: 17 Gennaio 2009, 19:58:10 pm »
Ho guardato la foto e ho pensato... Vorrei tanto ricomporlo quel puzzle, si si!  :-" ;)
Il discorso però è sempre il solito: chi siamo; da dove veniamo, dove siamo proiettati.  Io penso che se per un caso noi potessimo percorrere questo pezzo di strada che chiamiamo vita in perfetta serenità d'animo e conseguente realtà di vita non sono assolutamente certo che ci porremo queste domande.
[...]
Non così è per noi nella maggioranza dei casi, anzi, sovente, posteci quelle domande ci assale lo sconcerto perchè non ne conosciamo ne le risposte ne cosa si cela dietro ad esse.   Abbiamo solo una alternativa--vivere e imparare quel poco che si può SPERANDO che dopo ci sia qualche cosa per cui potremo affermare che non abbiamo vissuto invano.   AMEN!!
Quoto in particolare questi passaggi, anche se tutto il discorso sarebbe quotabile...
"Il problema non è quanto aspetti, ma chi aspetti"
(Fabio Volo, "Il Giorno In Più")

Offline brezza

  • Ciurma
  • Cuoco
  • ****
  • Post: 1922
Re: Il mio angolo, tra foto e parole.
« Risposta #16 il: 17 Gennaio 2009, 20:32:13 pm »
Ti dirò--Quando scrivo cerco di non mettere mai cose semplicemente derivate da altri (il famoso "per sentito dire) ma cerco di mettere la mia esperienza al servizio di chi vuol leggere,attentamente,la stessa.  E' ovvio che non mi sogno che la stessa sia "Vangelo" perchè ognuno di noi può avere reazioni e contesti personali assai diversi dal mio ma ho notato che alcune volte sono stato utile e questo è di per se un enorme risultato, almeno per quello che mi riguarda.  Scritto questo e letto il tuo commento, penso che il tuo desiderio possa avere una sua realtà se non ci si pone un obiettivo immediato di soluzione del "quadro" fin qui composto.   Ho notato infatti, per quello che mi riguarda,che accanto a delle linee guida, dettate dalla società per un miglior scorrere della vita, e da noi normalmente seguite,che noi inseriamo dei nostri tasselli personali.   Questi tasselli non sempre corrispondono nell'immediato alla composizione, ma prendono posto in aree che non sono state raggiunte dal disegno stesso.   Noi ci rendiamo conto di questo fatto solo dopo un certo tempo.   Quante volte, a distanza di tempo ci siamo accorti che quelle particolari esperienze ci sono servite a posteriori?...parecchie direi ma nel preciso istante nelle quali le abbiamo vissute non era così,anzi,le vivevamo con dubbio se non con sofferenza o peggio con dispetto.  Famoso è quel detto "se il giovane sapesse e il vecchio potesse."  Quindi -non ti affannare a comporre il tuo "quadro" in modo ordinato quasi fosse una macchina, vivi e poni attenzione nel suo scorrere a notare questa particolarità.  Se lo farai sono sicuro che molti perchè avranno risposta adeguata.  Nessuno nasce "imparato" e crescere,più di una volta, è difficile,procura sconcerto e dubbi a non finire.   Alla prossima se ti piacerà---- :-) 

Offline martola

  • Ciurma
  • Cuoco
  • ****
  • Post: 1797
Re: Il mio angolo, tra foto e parole.
« Risposta #17 il: 17 Gennaio 2009, 20:43:22 pm »
Ricomporlo non significava di certo mettere tutti i pezzi insieme in un colpo per avere il risultato! Non c'è soddisfazione! Un pezzetto alla volta ogni giorno... Prima la cornice e poi l'interno... Guardare la figura è meglio, ma se hai perso il coperchio poi diventa difficilino...  >:o Ma ce la si fa lo stesso  :-d Parola di lupetto!  (policeman)
"Il problema non è quanto aspetti, ma chi aspetti"
(Fabio Volo, "Il Giorno In Più")

Offline brezza

  • Ciurma
  • Cuoco
  • ****
  • Post: 1922
Re: Il mio angolo, tra foto e parole.
« Risposta #18 il: 18 Gennaio 2009, 17:04:40 pm »
scusami l'ora---buona domenica :P

Offline scrittore

  • Ciurma
  • Scoperto
  • *
  • Post: 55
Re: Il mio angolo, tra foto e parole.
« Risposta #19 il: 19 Gennaio 2009, 18:06:21 pm »
vero...
potremmo anche turarci il naso e perseguire la strada della logica, vivendo alla giornata...come dice brezza, senza preoccuparci troppo del perchè e del per come...
ma e c'è un ma...
io amo il labirinto che volenti o meno abbiamo davanti e che obbligatoriamente ci porta a scegliere.
con questo io ho già scelto: vita geniale e sregolata!
w
Ciliegia rosso sangue

Offline brezza

  • Ciurma
  • Cuoco
  • ****
  • Post: 1922
Re: Il mio angolo, tra foto e parole.
« Risposta #20 il: 19 Gennaio 2009, 19:27:09 pm »
Forse mi sono spiegato poco bene--Io non intendo consigliare di vivere alla giornata in quanto questo atteggiamento è tipico dell'inconcludente, bensì di vivere le esperienze di ogni giorno in modo tale che le esperienze passate abbiano in Oggi un loro perchè e servano a qualche cosa anche per il futuro.   Di fatto la tua scelta è una non scelta nel tuo "labirinto",in effetti neghi le eventuali scelte di percorso creandoti una tuo modo di essere.  In pratica esci da esso,lo neghi di fatto e vivi la tua vita secondo tue "regole".  Intendiamoci, è anche questo un modo originale di "passare il tempo" e non è detto che nella sua realtà non possa essere utile ai propri fini ma di certo non si può parlare di scelte di percorso ne di coraggio del vivere ne di accrescimento personale per le implicazioni derivanti delle scelte fatte.   Almeno io questo penso e ammetto che a questo modo mio di pensare vi possono essere delle varianti "in loco".

Offline kant.51

  • Collaboratori
  • Capitano della Nave
  • *********
  • Post: 31604
Re: Il mio angolo, tra foto e parole.
« Risposta #21 il: 20 Gennaio 2009, 00:21:29 am »
Citazione
sei sempre così precisa nelle tue risposte,
...lo so Scrittore, sono un po' pedante... :-d , colpa della vecchiaia! :-" ...scherzo naturalmente, grazie per aver dato vita, con la tua proposta, a una discussione interessante... :-)
cKappa ^*°^*°^*°^*°^*°^*°^*°^*° Sì che ti voglio bene, bene davvero...

Offline scrittore

  • Ciurma
  • Scoperto
  • *
  • Post: 55
Re: Il mio angolo, tra foto e parole.
« Risposta #22 il: 21 Gennaio 2009, 19:40:15 pm »
[
Alba nel meridione, 19-01-2009, ore 6:30 a.m.[/center]

"Passeranno i cieli, passerà la terra,
la tua parola non passerà..."
[/i][/color]
« Ultima modifica: 29 Gennaio 2009, 02:48:03 am da scrittore »
Ciliegia rosso sangue

Offline COCCINELLA84

  • Ciurma
  • Cuoco
  • ****
  • Post: 1472
Re: Il mio angolo, tra foto e parole.
« Risposta #23 il: 21 Gennaio 2009, 23:14:18 pm »
sai che quando stai lontano....la tua "terra"ti manca...
a me capita cosi....adesso che sono lontana mi manca tanto... e vedere queste foto... mi fa ...commuovere!!!non so perche' ....
l'amore e' indispensabile!!!
e' come l'acqua!!!

Offline kant.51

  • Collaboratori
  • Capitano della Nave
  • *********
  • Post: 31604
Re: Il mio angolo, tra foto e parole.
« Risposta #24 il: 22 Gennaio 2009, 14:19:33 pm »
ha ragione Coccinella, c'è una commozione intensa in questa fotografia, è data dai colori non vivaci, ma definiti, dalle nubi arrotolate sul cielo, da quella fettina di luce ( forse il sole che sorge o la luna che impallidisce )...il senso di eterno e di spiritualità è completato dalle parole evangeliche.
Una foto che si rivolge direttamente allo spirito...
« Ultima modifica: 22 Gennaio 2009, 19:49:35 pm da kant.51 »
cKappa ^*°^*°^*°^*°^*°^*°^*°^*° Sì che ti voglio bene, bene davvero...

Offline scrittore

  • Ciurma
  • Scoperto
  • *
  • Post: 55
Re: Il mio angolo, tra foto e parole.
« Risposta #25 il: 22 Gennaio 2009, 19:25:30 pm »
kant e coccinella...
si, questa foto è stata "concepita" proprio per donare un significato quasi profetico...
adoro poi quei versi così ricchi di enfasi..
per il resto sono fiero di aver suscitato un lieto amarcord in te... coccinella...
è bella sentire una ragazza andata al nord e che non si vergogna (chissà poi perchè) di essere del sud...
come tanti invece fanno... ahimè.
Ciliegia rosso sangue