BENVENUTI NEL FORUM!

Autore Topic: sono stanco  (Letto 2644 volte)

Offline Deleo91

  • Ciurma
  • Filibustiere in erba
  • ***
  • Post: 421
sono stanco
« il: 30 Dicembre 2010, 04:13:08 am »
essì sono stanco.. e data l'ora dovrei esserlo fisiologicamente, lo so... ma non è questo il punto
sono stanco di essere, di stare, di gridare...
sono stanco di una vita fatta di squarci e senza alcun compenso... sono stanco di esser fuori dalla media e girarmi per riscoprirmi solo....
non ce la faccio più...
non credo più nella musica, nella poesia, nell'arte.. non c'è nessuno che possa capirla e mi disgusta quanto la gente possa diventare frivola, superficiale ed attratta quando guarda ogni quadro turbinante di colori scuri e dicendo che sia bello, che sia buono e che abbia un valore.. un valore per tutti e per me non ce l'ha se nessuno sa osservarlo nel vero senso...
non credo più in niente... non mi resta che passare le mie giornate a dormire sperando che il tempo passi e con lui ogni smania...
non credo negli amici se questi ti sono stati vicino perchè avevano bisogno e se questi lo hanno fatto solo per ricambiare il tuo affetto passato... ma ogni giorno non arriva manco una c***o di chiamata e non hai nè credito, nè voglia, nè un contatto per farla tu...
non credo più nell'amore da quando ho visto le mie coetanee colpite da influssi ormonali terribili, impegnate a guardare c**i e facce senza guardare anime e pensieri, troppo importante l'estetica per non lasciarsi a scollature esagerate e sorrisi maliziosi... alla "tanto non apro niente c****ne".. o ancora a giudizi superficiali fatti soltanto nell'ambito del giudizio di altre persone... voci altrui che rimbombano con un nonsenso all'interno di una stanza cerebrale vuota fatta di mura non intonacate... o ancora al farsi credere falsa amante per poi abbandonarti solo quando tu ti sei innamorato e scopri di avere davvero bisogno di quella persona che 6 ore al giorno le passava con te al cellulare a chiamarti amore...
non credo più nei voti dei professori, dei benpensanti, giudizi di politici, conoscenti, amici, o chiunque sia... come si può osare di dare un giudizio se non si conosce nè l'ambito emozionale nè il flusso di pensieri che ora mi sta scorrendo dal cervello alla tastiera di sto pc passando per arterie e vene... non mi serve avere una buona media.. domani comunque non saprò cosa c***o fare, dove c***o andare... anche se in mano avrò un pezzo di carta, e per rispetto di chi sta a leggermi non dico cosa ne farei... questo ve lo devo...
so di avere abbastanza forza nelle braccia e nella testa per sovvertire tutto e tutti, ma è inutile fare la voce fuori dal coro se nessuno, nemmeno sporgendosi al di là, ti ascolta...
essì farò parte della generazione degli svuotati, dei credenti del bumbumbum, non sapendo che quella è la musica di chi non vuole pensare, quella che ti svuota il cervello, quella che anche un bumbo con un sasso sul marciapiede saprebbe farm meglio...
eppure sto ancora qui a correggere parole, righe, virgole...
ma che f*****o senso ha?? a cosa serve??
sono solo parole di un depresso fai-da-te che della vita s'è stancato a 20 anni... non fraintendetemi.. probabile fra qualche mese rileggerò il tutto e ne riderò sopra.. ma ora ho solo il sapore di sangue e m***a in bocca...
e non riesco nemmeno ad alzarmi per andare a dormire.. ho un bruciore che mi corrode lo stomaco e sale su fino alla gola... ho voglia di fumare, di guardare le nuvolette di fumo come un bimbo che le vede per la prima volta...  ma non ci trovo utilità nè un senso logico...
preferirei essere un animale... preferirei picchiare a sangue ogni persona che non mi va e poi prendere in giro le altre senza rancore.. ma non sarei io..
picchiai una sola volta una persona.. e ve lo dico con un misto di orgoglio, paura e quella sensazione di disgusto pacato che caratterizza questo tipo di ricordi.. nel vedere la vita di un altro uomo stringersi tra le tue dita non è un'esperienza positiva, e sinceramente fa schifo al ricordo... ma con quell'esperienza riuscii a farmi valere... e a ritagliarmi la nicchia in cui ora posso stare tranquillo...
sono passati 4 anni ed ho preferito star solo per non ritrovarmi a far del male a nessuno..
d'altronde chiunque mi si avvicina poi tende ad esser allontanato da me...
è meglio che chiuda qui quindi... e non rilegga niente... altrimenti non premerei invia...
 :'( :s
Nei momenti difficili mostra un animo forte; allo stesso modo raccogli sapientemente le vele gonfie per il vento troppo favorevole

Offline Alamuna

  • Ciurma
  • Medico di Bordo
  • ******
  • Post: 6701
Re: sono stanco
« Risposta #1 il: 30 Dicembre 2010, 15:43:55 pm »
Vorrei poterti assicurare che non tutte le persone al mondo sono come quelle che descrivi, ma io, come tutti, non possiedo verità. E' solo una mia credenza!
Tuttavia, sebbene queste persone extra dalla cerchia dei falsi e dei "lontani da te" esistano, certo è che senza una lotta riuscita contro noi stessi, non potremo mai apprazzarle abbastanza. Resteremo sempre a guardarle di sottecchi e vederci mostri, falsi e fannulloni, che della nostra vita non meritano neanche un'acca, o forse noi non meritiamo un'acca da loro. Non siamo per niente tutti uguali, ma per capire l'altro bisogna vederlo simile a noi. Capace di condividere con noi esperienze, sensazioni e modi d'essere.

Il titolo del tuo post, "sono stanco", mi comunica "esigenza di cambiamento". Di solito funziona! Nuovi stimoli, aggiunti alla tua forza di volontà, che sicuramente aiutano!
Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further. (T. Carlyle)

Offline Deleo91

  • Ciurma
  • Filibustiere in erba
  • ***
  • Post: 421
Re: sono stanco
« Risposta #2 il: 30 Dicembre 2010, 16:23:29 pm »
il problema è che ora come ora sono io a vedermi mostro, diverso e mi guardo da solo di sottecchi dall'esterno...
è brutto viverla così..
Nei momenti difficili mostra un animo forte; allo stesso modo raccogli sapientemente le vele gonfie per il vento troppo favorevole

Offline Alamuna

  • Ciurma
  • Medico di Bordo
  • ******
  • Post: 6701
Re: sono stanco
« Risposta #3 il: 10 Gennaio 2011, 01:31:57 am »
Beh, guardarsi da soli di sottecchi non è un errore, non è sbagliato. Anzi, tutti dovremmo saperci guardare un pò dall'esterno, ma non esageratamente... L'importante è non fissarsi troppo sulla propria persona e, quindi, trascurare gli altri. I nostri "mostri" spesso nascono proprio quando ci fissiamo tanto su di noi, tenendo i riflettori rivolti solo e soltanto sulla nostra persona, che non ci soddisfa, che vorremmo cambiare, e che ci tiene così tanto concentrati da non farci vedere nessuno se non la nostra interiorità, da non farci vedere la vita...
Sul fatto di vederti mostro, beh... solo tu, sicuramente, puoi conoscerti bene, ma la parola "mostro" mi suona un pò pesante. Chi è mostro? Finché non si fa del male agli altri, non credo che sia giusto definirsi così... Forse usi questa parola per dire "alieno", che ti senti diverso dagli altri... Ci sta.
Ma credo che, alla fine dei conti, con uno sguardo più attento si possa davvero imparare a vedere degli altri la parte più bella e a conoscerli meglio. E sai quando, secondo me? Proprio quando si distoglie lo sguardo un pochino da se stessi. Imparare a vedere gli altri aiuta anche a conoscere se stessi. Come guardare se stessi aiuta a capire gli altri. Insomma, che ci sia il giusto equilibrio tra noi e gli altri...
Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further. (T. Carlyle)

Offline fiormat

  • Carpentiere
  • *****
  • Post: 4088
Re: sono stanco
« Risposta #4 il: 11 Gennaio 2011, 23:06:51 pm »
Sei troppo intelligente per sprecarti e lasciarti andare così. Respira aria nuova, cercala, magari in qualche associazione, con qualche piccolo e nuovo impegno, ma non ti abbattere e fai uno sforzo perché questi momenti di vita purtroppo capitano e quando poi troverai un po' più di serenità interiore come dici tu ci riderai e non ti riconoscerai in questi stati d'animo...
Trova lo stimolo per aiutare qualcuno e... aiuterai Michele.
Nulla è sacrificio e stanchezza quando l'entusiasmo dimora nel cuore.

Offline Deleo91

  • Ciurma
  • Filibustiere in erba
  • ***
  • Post: 421
Re: sono stanco
« Risposta #5 il: 15 Gennaio 2011, 16:36:38 pm »
vi ringrazio per le vostre risposte  :-)
ho provato spesso ad aiutare chi mi circondava in passato.. ma o sono finito a fare le ronde in strada (e non per modo di dire  :s) o sono finito per amare chi ricambiava il mio supporto con affetto e supporto reciproco (costante per chi vive solo  :( ) con effetti disastrosi.. è da allora che ho deciso di vivere da solo, alienato dalla realtà che mi circondava e da ogni specie di fuoco fatuo amico (capace di scomparire col primo alito di vento..)
ma la realtà è che ora non ce la faccio più  :(
Nei momenti difficili mostra un animo forte; allo stesso modo raccogli sapientemente le vele gonfie per il vento troppo favorevole