BENVENUTI NEL FORUM!

Post recenti

Pagine: 1 2 [3] 4 5 ... 10
21
... scrivono poesie... / MISURA DEL TEMPO - PROSPECCHIO
« Ultimo post da michael santhers il 29 Ottobre 2018, 07:41:00 am »
L'orologio con nonchalance misura il tempo
sempre sull'attuale,senza guardare indietro
e non ti fa vedere la distanza sfiancante
a misurarlo tra partenza e arrivo indefinito
tra quello passato e quello che avanza
-è lo specchio che te lo somma in faccia
-è la prostata te lo ricorda ogni giorno
-Possiamo affermare che specchio e prostata
monito e contatore del tempo
variabili solo alle condizioni meteorologiche
e all'età del lettore

Lo strumento possiamo  chiamarlo Prospecchio
affidabile ma va in avaria quando qualcuno
non addetto  a testarlo troppo rompe i co..ngegni
------------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
22
... scrivono poesie... / ANGELI TRISTI
« Ultimo post da michael santhers il 25 Ottobre 2018, 03:23:50 am »
Angeli di marmo,tristi
nella città senza semafori
non vogliono stare a veglia
di certi che in vita
appartennero al demonio

Due novembre
il carnevale dei morti
recitato dai vivi
tranne il gelo dei respiri

Condomini,ove tutti
si spiano con le foto
e le maldicenze
addolcite da epitaffi

Lingue biliose
i cipressi
e compunti
maggiordomi di preghiere
le servono all'infinito
poi sparecchiano col vento

Quanti gelidi letti
con le stesse coperte
per tutte le stagioni

Qualche merlo
tiene un concerto senza applausi
tra i tremori dell'aria
che invola qualche petalo
-----------------------------
Da : Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
23
... scrivono poesie... / LA PENSIONE
« Ultimo post da michael santhers il 21 Ottobre 2018, 04:41:11 am »
La pensione
fine di un ergastolo
commutato in altra pena
la vecchiaia

Anni a sopravvivere
in una galera
con le porte aperte
e pregando se stessi
di non fuggire
mentre i secondini
mettevano esche
fuori dalle sbarre
per chiudertele alle spalle
e sguinzagliarti
all'indifferenza di sicari avidi
col bottino della fame

La pensione
un safari a ritrovare gli anni
col volto di animali
spesso feroci agli umani
e in via d'estinzione

La pensione
un passaporto per volare
oltre i propri occhiali
e guardarli con la schiena

La pensione un sogno
con l'incubo di non risvegliarti
e un milione di caffè
a vigilare la realtà

La pensione
un timbro scaduto
per un viaggio della memoria
che non invalida
l'ultimo biglietto di solo andata
-----------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
24
... scrivono poesie... / L'ORSO
« Ultimo post da michael santhers il 20 Ottobre 2018, 00:15:58 am »
L'orso
vaga per i boschi
a seminare solitudine
poi la transenna con alberi
e gli fa un letto di muschio e foglie
per farla soave dormire
accudita da ombre 

L'orso parla con se stesso
e si convince che due voci sono troppe
e per recuperare il silenzio
va in letargo a sognare

L'orso metafora dell'anima
che fugge dal male
poi qualcuno gli spara
o lo ridicolizza in un circo
e ancor peggio lo violenta a rumori

L'orso la vittoria
dei saggi sul tempo
e chi non sa perdere
scaglia orologi alla gara

L'orso è pace
immune alla noia
sorride agli umani
invidiosi al non senso
...del tempo che l'animale
di solitudine felice ha domato
---------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
25
... scrivono poesie... / NOVEMBRE
« Ultimo post da michael santhers il 17 Ottobre 2018, 03:57:36 am »
I cipressi fanno il palo
ai ricordi che torneranno
il due novembre,
alcuni sono invitati
altri torneranno per vendicarsi
e qualcuno per brindare
con una lacrima

Novembre,un trespolo
dove gli anni s'appollaiano
a far riposare le ossa
inseguite dagli occhi
che vedono l'orizzonte
un muro ove si schianterà
la resa dei conti

Nei boschi cocktail di foglie marce
e aliti di vite sospese al letargo
tra orme e ombre
a ninna nanna
ad addormentare
una falce invisibile
che miete nell'aria
--------------------------
Da:Fischi Per Fiaschi
www.santhers.com
26
... scrivono poesie... / NELL'ARIA
« Ultimo post da michael santhers il 13 Ottobre 2018, 04:00:13 am »
L'aria una lapide
di respiri e parole
e le foglie lenzuolo
ricamato sulla terra
che tossisce sogni

Gli uccelli, croci
scagliate sugli addii
e spugne le nuvole
ad assorbire i lamenti

Il profumo dei crisantemi
balbuzie alla verità dei morti
che per confondersi
si scambiano le foto

Velo bianco sulle montagne
Esequie del tempo
attore di redenzioni
------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
27
... scrivono poesie... / GENTE STRANA
« Ultimo post da michael santhers il 1 Ottobre 2018, 05:15:33 am »
Ho visto gente
con mutande e pigiami colorati
correre sul lungomare
nè inseguivano qualcuno
nè erano inseguiti
e non avevano paura
poi uno camminare spedito
con due bastoni intarsiati
e in giro non c'erano le pecore

Più avanti dei ciclisti
non andavano a fare spesa
nè  a lavorare
e con l'orologio inseguivano
le biciclette senza mai raggiungerle

Adiacente alla strada
uno tozzo un pò curvo su un arnese
che sudato rivoltava la terra
per mettere l'erba a testa in giù

Ancor più avanti
due che sbracciavano
tentando vanamente di volare
a volte addirittura nuotare
e facevano enormi respiri

Sono tornato a casa
e dal balcone
sul terrazzo di fronte
un energumeno che picchiava
di brutto un sacco pieno
tra l'indifferenza della moglie
che pedalava su un telaio senza ruote
-------------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
28
... scrivono poesie... / OTTOBRE
« Ultimo post da michael santhers il 30 Settembre 2018, 03:57:38 am »
Guerra di venti
e quelli caldi si sottomettono
a patto di rateizzare
tepore ai vecchi
che allertano i cappotti

Pattumiera di promesse
il mare le caccia sulla battigia
ove qualcuno passeggia
schivando inverosimili
e a caccia di un anello
fuggito dal dito sbagliato

Le foglie si truccano per l'addio
e volano senza salutare
e qualcuna testarda
si presta a bandiera del precario

Ride l'uva nelle vigne
di li a poco sarà parole
che salteranno i denti
per un tonfo nel vuoto
e raddoppieranno gli occhi
ai soliloqui

Ottobre,pittore multietnico
dipinge sfumature d'ogni anima
su una tela che si deteriorerà
lasciando i colori ai sogni

Questo mese
mercante di frutti
non si fa pagare
chiede solo in cambio
le carezze di un coiffeur
e la certezza di un letargo
delle motoseghe
-----------------------------------
Da:Fischi Per Fiaschi
www.santhers.com
29
... scrivono poesie... / FISCHI PER FIASCHI
« Ultimo post da michael santhers il 27 Settembre 2018, 05:26:37 am »
Il vento invano mitiga malumori
s'infervora,scivola sulle foglie degli ulivi
fischia e i cani non vedono nessuno
non sanno dove andare
e non c'è niente da mangiare
allora s'azzannano tra loro
bisogna pur dare la colpa a qualcuno

Un cartone imita un aquilone
bussa a una finestra
e atterriti due amanti
imprecano un perdono
che nessuno può dargli
tranne la verità

Vibrano sui tetti le antenne
come a voler scuotere
un surplus di notizie
e qualche passero
custode di segreti s'allena
cinguettando a trovare l'equilibrio

Il vento,pastore di respiri
collezionista di rumori
si diverte a confonderli
e qualcuno a renderlo pregiato
oppure gli dà una voce
che plagia una solitudine
ipnotizza un'anima senza pace

Il vento ladro di parole
le svende a orecchie rigattiere
pronte a renderle zizzania
o regalarle al dubbio

Il vento pettina la campagna
qualche animale fa da nodo
e si segnala a un agguato
-------------------------------------
Da:Fischi Per Fiaschi
www.santehrs.com
30
... scrivono poesie... / CADUCITA'
« Ultimo post da michael santhers il 24 Settembre 2018, 00:31:03 am »
Quest'autunno è una sala d'attesa
per un viaggio senza ritorno
e ogni foglia è un biglietto
sventolato dal vento
è gratis e ognuno gli dà
il prezzo che vuole
per sminuire o elogiare la meta

Partono le nuvole,il sole
e i vecchi inseguiti dagli anni
e per fermarli scagliano
denti sputi e capelli
a volte a gran voce un nome di un Santo
e nascondono gli occhi
ormai dorso di specchi
dietro trincee scavate
sotto berretti a coperchio
di grevi pensieri
spugnosi a galla su olio incolore

E' la stagione
dei capolinea al rimando
e molti a metà strada
piantano una croce a fermaglio
e nessuno sa da dove sono partiti
e il dubbio alibi all'ignoro
al fastidio di trovare a pietà una traccia

A iniezioni di freddo l'aria calda vibra
indurisce le facce agli addii
e le mani legno ai saluti

I corvi leggono libri d'asfalto
con copertine di clorofilla
e osano a tenere traccia di pagina
distrazioni stirate da macchine
---------------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Pagine: 1 2 [3] 4 5 ... 10