BENVENUTI NEL FORUM!

Autore Topic: LAVORO DA VIVERE O DA SUBIRE  (Letto 2203 volte)

Offline rita

  • Cuoco
  • ****
  • Post: 1298
LAVORO DA VIVERE O DA SUBIRE
« il: 21 Febbraio 2013, 18:08:14 pm »
 :? Qualcuno ha detto che il lavoro nobilita l’uomo! Non sono d’accordo. Se volessi  essere oggettiva  direi che   l’attività che svolgo risulterebbe invidiabile per molti soprattutto in questo periodo la cui  crisi colpisce e coinvolge più settori mietendo vittime ad oltranza …. Ma non mi riferisco solo alla qualità e/o alla certezza di un’occupazione,  quanto al dover lavorare per l’unico fine (che penso comune ad altri) di un reddito. Riconosco che per molti fortunatamente, il lavoro che svolgono sia addirittura  appagante  aggiungendo valore  alla propria sfera individuale; nel mio caso è solo un obbligo economico che mi priva del mio “vero” essere.  Diversamente un’attività scelta, voluta, progettata, pianificata, ecc… anche se a volte più impegnativa renderebbe più soddisfatti.
Non mi ritengo nobile per avere un lavoro, ma solo fortunata di averlo!
rita

Offline Manfry

  • Amministratori
  • Medico di Bordo
  • *****
  • Post: 5795
    • Manfry.eu
Re: LAVORO DA VIVERE O DA SUBIRE
« Risposta #1 il: 22 Febbraio 2013, 22:06:54 pm »
Indubbiamente la crisi attuale non porta molte rassicurazioni in campo lavorativo in quasi tutti i campi, e come dici te... la fortuna attuale è averne uno ora... e ci si adatta a tutto pur di "tirare avanti".
L'ideale è, come giustamente dici tu, di poter scegliere l'attività renderebbe più soddisfatti. Penso che comunque ci siano anche delle eccezioni, ovvero di attività non scelte che comunque si possano svelare interessanti, appaganti e stimolanti.

Si, la fine è avere un reddito indubbiamente (cosa comunque che al giorno d'oggi non è così scontato nonostante si lavori), ma penso che come fine potrebbe essere anche quello di avere qualche soddifazione dal proprio lavoro svolto.

Pure io posso dire di essere fortunato... di averne alcuni..
MANFRY

Non esistono né pregi né difetti, ma solo caratteristiche che ci rendono unici.