BENVENUTI NEL FORUM!

Autore Topic: Diario... di viaggio  (Letto 67025 volte)

Offline fantasiosa

  • Mozzo
  • **
  • Post: 241
Re: Diario... di viaggio
« Risposta #150 il: 28 Luglio 2010, 17:41:59 pm »
Oggi sono stata colpita da una constatazione.

Offline Guapa_Loca

  • Esploratore
  • *
  • Post: 17
Re: Diario... di viaggio
« Risposta #151 il: 31 Agosto 2010, 22:04:27 pm »
oggi sono tanto triste...ho capito che più vuoi far del bene agli altri e più gli altri ti odiano...
ho capito che alcuni che reputo amici alla fine stanno benissimo anche senza di me...
ma soprattutto mi sono resa conto che qualsiasi cosa faccio...è sempre quella sbagliata!  :'(
Ci teniamo tutti ad essere accettati ma dovete credere che i vostri pensieri siano unici e vostri, anche se ad altri sembrano strani ed impopolari. Come ha detto Frost "due strade trovai nel bosco e io scelsi quella meno battuta, ed è per questo che sono diverso" film: L'attimo fuggente :)

Offline Alamuna

  • Ciurma
  • Medico di Bordo
  • ******
  • Post: 6701
Re: Diario... di viaggio
« Risposta #152 il: 10 Settembre 2010, 21:33:10 pm »
La febbre è finalmente passata. Come scia mi ha lasciato un senso di debolezza e spossatezza, ma passerà anche quello. Nel fine settimana resterò a cautelarmi, in modo che lunedì possa essere in forma per ricominciare a lavorare.

Ora, sono qui a scrivere qualcosa. Sento l'atmosfera della fine dell'estate. Non piove più adesso ed il cielo si è abbastanza rasserenato, ma le strade sono ancora bagnate.
Ho un pò di acquisti da fare per l'invernata: maglioni, stivali, cappotto. Non vedo l'ora... gli acquisti sono la cosa più bella dei cambi di stagione :-X !

Intanto, penso anche a come sia difficile, a volte, venirsi incontro, quando si è in due. Non si tratta di modificare qualcosa del proprio carattere? Quei tratti che proprio non coincidono con l'altro, quei pezzi di puzzle che non combaciano. Allora bisogna un pò modificarsi, perchè non penso sia facilissimo trovare una persona il cui carattere combaci perfettamente col tuo. Ma soprattutto, se c'è amore, il cambiamento penso debba venire addirittura quasi spontaneamente. E se non avviene, c'è qualcosa che non torna? Comunque è bello modificarsi per la persona che ci è accanto.

Trovo magnifico sentir parlare certe persone così per bene, persone uniche, rare, "i primi", sentirle parlare con quell'energia di chi ama, sentire il loro modo puro e pulito di considerare la persona che hanno accanto. Forse è una cosa che io non ho mai saputo. Non so se ho mai considerato così "importante" la persona che ho avuto accanto. Forse sono sempre stata troppo concentrata su di me e sul mondo per degnare di un mio sguardo più approfondito l'altro o per amare davvero. Probabilmente non ci riuscirò, ma un pochino adesso ho voglia anch'io di "amare" e non solo di essere amata, ho voglia anch'io di cambiare per qualcuno e non solo veder cambiare per me, ho voglia anch'io di farlo sentire importante e non solo sentirmi desiderata da lui. Anch'io voglio dare, e non solo ricevere. La maturità ti porta a vedere le cose davvero sotto una luce diversa. Forse per la prima vera volta in vita mia, sono pronta anch'io per essere nel club degli "innamorati"  :-X .
Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further. (T. Carlyle)

Offline Young dreamer

  • Collaboratori
  • Medico di Bordo
  • ******
  • Post: 6941
    • Sogna, ragazzo, sogna
Re: Diario... di viaggio
« Risposta #153 il: 14 Settembre 2010, 10:47:50 am »
E' così strano.Sono arrivata qui che avevo da poco iniziato il liceo,e mi ritrovo qui a distanza di anni che sto per iniziare l'università.Università.Io.Come passa il tempo...
Sono arrivata qui così tremendamente sfiduciata nell'amicizia,e invece adesso non faccio che pensare in continuazione agli amici che non voglio perdere,che ho trovato e non voglio lasciare.Ieri mi preoccupavo di trovare una buona amica,oggi di esserlo.Come cambia le cose il tempo...
Sono arrivata qui che sognavo di diventare un medico,ho trascorso il tempo qui non sapendo più cosa volevo fare della mia vita,e oggi mi ritrovo qui e so che studierò per diventare un medico.
Non sono spaventata,non per me.Andarmene,organizzarmi da sola,ce la farò,me la caverò...ma qui sto lasciando il centro della mia esistenza,e per quanto conoscerò gente nuova,per quanto potrò ambientarmi,sarà sempre qui che vorrò tornare,dalla mia famiglia,e da amiche di quelle che non passano,Mai.Nemmeno se si allontanano.I tempi cambiano,ma ci sono cose che restano.E questa è la più dolce sicurezza che ho.
E dopotutto ci sono tante consolazioni! C’è l’alto cielo azzurro, limpido e sereno, in cui fluttuano sempre nuvole imperfette. E la brezza lieve […]
E, alla fine, arrivano sempre i ricordi, con le loro nostalgie e la loro speranza, e un sorriso di magia alla finestra del mondo, quello che vorremmo, bussando alla porta di quello che siamo.
(Fernando Pessoa)       Blog: http://sogna-ragazzo-sogna.blogspot.com/

Offline fantasiosa

  • Mozzo
  • **
  • Post: 241
Re: Diario... di viaggio
« Risposta #154 il: 21 Settembre 2010, 16:08:17 pm »
Oggi mi sento poco affettuosa. Sento tanta amarezza dentro però sono contenta di averla tirata fuori. Da domani si riparte alla grande.

Offline Alamuna

  • Ciurma
  • Medico di Bordo
  • ******
  • Post: 6701
Re: Diario... di viaggio
« Risposta #155 il: 30 Settembre 2010, 22:13:42 pm »
E' possibile che il mio pensiero sia troppo artificioso e che io tenda spesso a rendere complicato e razionale un sentimento - come l'amore - che in realtà è la cosa più semplice ed umana della terra. L'amore è solo questo - è questo dare, questo ricevere, questo ricambiare, questo semplice voler il bene dell'altro, senza difficoltà, senza complicazioni.
C'è che l'amore nasce senza un motivo, senza una ragione, ed allo stesso modo può morire così. L'amore è un flusso continuo che noi - sbagliando - tendiamo a personalizzare, a razionalizzare, a farne una questione personale. Io, l'amore, voglio viverlo in modo semplice adesso: non voglio appesantire, con il pensiero e la ragione, un sentimento che di per sè è così... leggero, tanto leggero, come una piuma.
C'è un tempo per tutto, e soprattutto c'è il tempo per imparare. Ho imparato un sacco di cose, e ora lo dico: sono contenta quando lo rendo felice.
Forse ho finalmente capito in cosa consiste l'amore: consiste nella facilità con cui ci dedichiamo a far felice l'altro. E' così semplice, per me, naturale, spontaneo, leggero, per la prima vera volta, ritrovarmi a fare... fare... e solo per lui :-X
Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further. (T. Carlyle)

Offline Alamuna

  • Ciurma
  • Medico di Bordo
  • ******
  • Post: 6701
Re: Diario... di viaggio
« Risposta #156 il: 5 Ottobre 2010, 18:37:49 pm »
Forse è il tempo. Grigio e stanco. Mi sento un pò così anch'io. Il pensiero di vedere il mio amore, tra un paio d'ore, però, quello mi fa tornare il sole. Davvero incredibile  :-X l'effetto che mi fa anche solo un suo piccolo abbraccio  :-) .
Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further. (T. Carlyle)

Offline Alamuna

  • Ciurma
  • Medico di Bordo
  • ******
  • Post: 6701
Re: Diario... di viaggio
« Risposta #157 il: 10 Ottobre 2010, 11:20:17 am »
Non so dire se questo mio modo di essere adesso più aperta all'amore, alla vita in due, senza difficoltà e troppe complicazioni, sia dovuto maggiormente alla sua persona o alla mia crescita. Credo che sia merito un pò di entrambi. Da un lato, lui è piombato nella mia vita "nel momento giusto", dall'altro, la sua persona mi spinge ad essere ancora di più così... così... così semplice, così aperta all'amore, così "normale"!! Un tempo, avrei trovato mille espedienti, mille complicazioni, e sarei stata perennemente con il dubbio di amarlo o meno, di volerci stare insieme oppure no. Mi sarei chiesta continuamente: "Ma io lo voglio? Voglio davvero stare con lui?". Adesso non è così. Io lo so benissimo, al momento: voglio stare con lui!
Il miracolo più bello che possa avvenire nella vita di una persona, è quello di riuscire a vivere senza pensieri sul futuro, senza affanni e angosce. L'affanno più grande dell'uomo viene da quel nostro non poter sapere nulla del domani. Un animo sereno è quello che riesce a vivere il presente senza dovere nulla al domani, se non che quel domani, per adesso, non esiste ancora; come possiamo dovere qualcosa ad un domani che ancora non c'è? Questo, forse, è il modo per essere realmente sereni.
Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further. (T. Carlyle)

Offline Alamuna

  • Ciurma
  • Medico di Bordo
  • ******
  • Post: 6701
Re: Diario... di viaggio
« Risposta #158 il: 12 Ottobre 2010, 08:55:47 am »
Non c'è un motivo per amare. E' inutile, secondo me, chiedersi "Perchè lo/a amo?". Quello che possiamo spiegare è solo il perchè o il come capiamo di amare.
Io non so perchè lo amo (proprio perchè l'amore non ha spiegazioni razionali), ma so capire bene come mai so di amarlo.
Non posso dire di amarlo perchè mi piace quel suo tratto fisico o quella parte particolare del suo carattere; sfido io che, in altre circostanze, probabilmente potrei amare un'altra persona con un tratto fisico o caratteriale completamente opposto. L'amore non si misura e non si spiega.
Ma so bene da cosa capisco di amarlo.
Per me, ciò deriva dalle cose che faccio per lui, dalla voglia di averlo accanto a me, dal fatto che metta lui al primo posto, facendolo passare addirittura davanti alla mia persona, dandogli priorità in tutto. Conoscendomi, è molto probabile che alcune cose non le farei per un altro.
« Ultima modifica: 12 Ottobre 2010, 08:59:47 am da Alamuna »
Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further. (T. Carlyle)

Offline Alamuna

  • Ciurma
  • Medico di Bordo
  • ******
  • Post: 6701
Re: Diario... di viaggio
« Risposta #159 il: 29 Ottobre 2010, 21:07:07 pm »
Un periodo di trasformazioni, di cambiamenti. E per fortuna, poi, tutti in positivo. Ma pur sempre cambiamenti che mi fanno sentire un pò scombussolata.
Sogni, decisioni, cambiamenti, svolte. E a coronare tutto, poi, l'Amore. Non me la sento proprio di non usare la A maiuscola.
Lui è parte integrante della mia vita. Se non lo sento....... cioè, non esiste "non sentirlo"... non esiste "non vederlo"... non esiste "non pensarlo"... lui c'è e basta, è così presente nella mia vita che mi chiedo davvero come abbia potuto viverla prima di conoscerlo, come abbia potuto non sentirla vuota. Lui la riempie di tutto: la riempie della sua presenza così forte e stabile, la riempie di serenità, la riempie di amore, la riempie di affetto, la riempie di rispetto, la riempie di quotidianità.
Questo è un periodo molto importante della mia vita: lui mi è accanto. Lui è al mio fianco senza chiedere... perchè quel posto gli appartiene.
Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further. (T. Carlyle)

Offline fiormat

  • Carpentiere
  • *****
  • Post: 4088
Re: Diario... di viaggio
« Risposta #160 il: 17 Novembre 2010, 02:10:53 am »
E' tutto scritto, tutto segnato e non bisogna imporre nessuna forzatura: la strada è già stata predisposta e noi dobbiamo solo aspettare con pazienza che i tasselli si uniscano da soli.
Se mi avessero detto qualche mese fa che mi sarei trovata a svolgere tutto un altro lavoro rispetto a ciò che avevo fatto fino a quel momento avrei detto che quella persona era pazza o sognava.
Da un lavoro impiegatizio ad uno quasi casalingo ce ne passa, però dopo che mi sono sentita pervadere da una gioia immensa nel cuore e senza tanti indugi ho preso la decisione del caso, dopo che è stato manifesto l'appoggio ricevuto, ecco, solo dopo tutto questo, una commozione incontenibile si è impossessata di me, lasciandomi quella serenità che ancora mi accompagna e mi fa dire che ho fatto la scelta giusta.
Ebbene sì ve lo confido e sono fiera di ciò: ho deciso di assistere la mia piccola, ordinata, precisa, riservata, silenziosa e non più giovanissima "suocera". Colei che, priva di manifestazioni affettuose, parole d'incoraggiamento e di cordialità, ora, aveva bisogno di aiuto e di sostegno.
Fino a poco tempo fa, nonostante avessi manifestato la mia intenzione di farle vivere più intensamente questi ultimi anni della sua vita con la vicinanza più assidua dei propri figli, nuore e nipoti, non ho avuto successo nel mio intento, ora appunto,  il destino le è andato incontro avverando le mie aspettative, meritevoli di essere vissute e  anche se non tira fuori le parole giuste sicuramente ne è felice perché glielo si legge negli occhi e la sua contentezza e tranquillità è manifestata dalla golosità con cui  assapora le pietanze che  preparo. E questo è già un gran successo.
Nulla è sacrificio e stanchezza quando l'entusiasmo dimora nel cuore.

Offline Alamuna

  • Ciurma
  • Medico di Bordo
  • ******
  • Post: 6701
Re: Diario... di viaggio
« Risposta #161 il: 17 Novembre 2010, 20:05:29 pm »
"Sempre presente e disponibile. Un vero punto di riferimento, sebbene io cerchi al massimo di essere indipendente anche in amore. Mi "risolve" i problemi a livello pratico, mi rendo proprio conto che mi spiana automaticamente la via su molte cose. E' come un vero ANGELO  caduto improvvisamente nella mia vita. Quando sono in difficoltà per una questione di qualsiasi natura mi accorgo che lui c'è e improvvisamente tutto diventa semplice. E' un vero ANGELO. Secondo me, gli ANGELI sono così. Non so esprimermi in diversi termini.
E' dolce, e mi offre amore, rispetto, affetto, appoggio, disinteressatamente. Non ho mai conosciuto una persona come lui. Ed infatti è con lui che sto scoprendo quella "dimensione perfetta" dell'amore che non ho mai conosciuto, quell'angolo di paradiso che non ho scovato prima. Io credo fermamente di non aver mai nutrito sinceramente il senso di questa frase: "non lo ringrazierò mai abbastanza". Di troppe cose dovrei ringraziarlo.
Certe volte mi sento molto in difetto, perché mi rendo conto che quello che riesco a dargli io - nonostante gli dia MOLTISSIMO, considerando quanto poco fino a ieri riuscivo a dare in amore -  sia solo una parte di quello che mi dà lui. Quanto più cerco di accrescere, di aumentare il mio DARGLI, tanto più mi rendo conto che il SUO è irraggiungibile... e io resto sempre irrimediabilmente indietro. Sento che potrei fare molto di più. Lui dice di no, che non è vero, che io gli dò e gli dimostro tanto, ma ciò che è da parte mia a me sembra sempre meno rispetto a quello che lui fa per me".
 :-X <3
Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further. (T. Carlyle)

Offline martola

  • Ciurma
  • Cuoco
  • ****
  • Post: 1797
Re: Diario... di viaggio
« Risposta #162 il: 21 Novembre 2010, 13:35:52 pm »
Che difficile questo viaggio, ogni tanto...ci costruiamo alcuni ostacoli senza senso...e poi passiamo giorni aspettando di trovare una soluzione per superarli. Lo so, non può essere sempre felice il viaggio, sarebbe troppo strano, ma odio, odio, odio quando facciamo spuntare problemi anche dove non ce ne sarebbero...una bella rosa, con tante spine.
"Il problema non è quanto aspetti, ma chi aspetti"
(Fabio Volo, "Il Giorno In Più")

Offline Alamuna

  • Ciurma
  • Medico di Bordo
  • ******
  • Post: 6701
Re: Diario... di viaggio
« Risposta #163 il: 21 Novembre 2010, 22:01:01 pm »
Un fine settimana... da urlo! Mi sono annoiata per tutto il tempo  >:o.
Ma per fortuna mancano pochi minuti prima di riabbracciare il mio amore. Insomma, riabbracciarlo, 'na parola! Sicuramente ci sarà prima uno scambio di musoni e paroloni... prima di riabbracciarci  :-X . I litigi sono normali nella coppia... ogni tanto. Noi, fortunatamente, litighiamo davvero poco... sappiamo venirci incontro. Qualche volta, tuttavia, scappa la parolina di troppo... specie da parte mia  >:) :-d .
Che capoccia!  :-d
Ma mi è mancato così tanto che non appena gli apro la porta sicuramente mi butto al collo, e non lascerò spazio ai musi lunghi!  :-)
Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further. (T. Carlyle)

Offline KillerQueen

  • Esploratore
  • *
  • Post: 11
Re: Diario... di viaggio
« Risposta #164 il: 1 Dicembre 2010, 21:59:04 pm »
Ho dovuto sforzarmi, cercare di superare lo stupore e anche il fastidio. Ho dovuto dirgli che é inutile provare affetto per me, perché sarei stata capace di rovinare tutto, perché non ho la forza di ricominciare, perché mi sento come morta dentro?
Perché amiamo chi non ci ama e siamo amati da chi non amiamo?
È una Regina Assassina
Polvere da sparo, nitroglicerina,
E' garantito che ti farà saltare la testa
In qualsiasi momento.
Raccomandata al prezzo,
Un appetito insaziabile, vuoi provare?
Subito è buona e allegra come una gattina,
Poi in un attimo inattiva,
Temporaneamente senza gas
Per farti diventare assolutamente pazzo, pazzo...
Fa di tutto per ottenerti...