BENVENUTI NEL FORUM!

Autore Topic: Tu non lo sai, ma vale la pena di vivere  (Letto 2408 volte)

Offline Michela Capriello

  • Esploratore
  • *
  • Post: 21
    • Il respiro del mio cuore
Tu non lo sai, ma vale la pena di vivere
« il: 21 Settembre 2012, 17:04:30 pm »
Tu non lo sai, ma vale la pena di vivere..
Vale perché i bambini sono le uniche stelle che si vedono anche di giorno, vale perché l'amore rende tutto il resto sbiadito, quando nasce, quando cresce, e anche quando finisce. Vale perché il sorriso è solo un frammento di ciò che ci gonfia il cuore  nel petto, perché le lacrime sono salate solo se le assaporiamo con tristezza, perché tutto può fare del male, e perché quel male può diventare bene, vale perché ogni respiro è l'ultimo solo se li contiamo, vale perché tenere tra le mani altre mani significa amare , il continuare ci porta a qualcosa, e viceversa, quel qualcosa ci porta a continuare.
Michela C.
© Copyright 2012. Tutti i diritti riservati.
« Ultima modifica: 21 Settembre 2012, 17:09:56 pm da ResistoallInferno »
Non è il poeta che forgia poesie, ma sono le poesie a fare di quel tale un poeta, ogni artista non è creatore del suo sogno, ma è quel sogno a gnerare l'artista.    
©

Offline Marta Karen Micol

  • Collaboratori
  • Medico di Bordo
  • ******
  • Post: 5516
Re: Tu non lo sai, ma vale la pena di vivere
« Risposta #1 il: 23 Settembre 2012, 11:24:04 am »
sono parole davvero davvero belle,e vere. piene di speranza consapevole, di speranzosa consapevolezza.
”Albert Camus once wrote, ‘Blessed are the hearts that can bend. They shall never be broken.’ But I wonder, if there’s no breaking, then there’s no healing, and if there’s no healing, then there’s no learning. And if there’s no learning, then there’s no struggle. But struggle is a part of life. So must all hearts be broken?”


http://martamicol.tumblr.com/