BENVENUTI NEL FORUM!

Autore Topic: E di voi, cosa pensate?  (Letto 3048 volte)

Offline Alamuna

  • Ciurma
  • Medico di Bordo
  • ******
  • Post: 6701
E di voi, cosa pensate?
« il: 30 Dicembre 2010, 00:20:37 am »
Cosa pensate di voi stessi? Come vi vedete? Come vi ritenete? Qual è la vostra opinione di voi?  ^_^
Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further. (T. Carlyle)

Offline Dolly Scar

  • Filibustiere in erba
  • ***
  • Post: 465
Re: E di voi, cosa pensate?
« Risposta #1 il: 31 Dicembre 2010, 02:03:05 am »
bella domanda, una delle domandi più difficili.....
diciamo che la mia opinione su me stessa non è ottima, sono una persona molto severa sia con me stessa che con gli altri. sono troppo razionale, non faccio mai niente che vada contro le regole se mia madre mi dice una cosa io la faccio e se non viene perfetta la rifaccio. Non mento mai anche quando  bisognerebbe stare zitti, la mia sincerità mi ha sempre portato a discutere con gli altri. mi ritengo più intelligente rispetto ad altre persone e non ho problemi nel dimostrarlo, molti dicono che me la "tiro" ed è vero in molte occasioni mi sono resa conto di essere migliore rispetto ad altri.
a volte però mi piacerebbe essere meno razionale e buttarmi nelle situazioni ma non è così semplice. a primo impatto risulto antipatica e piena di me poi piano piano le persone si rendono conto che sono semplicemente sincera.
non sopporto essere contraddetta (il mio più grande difetto) anche perchè la maggior parte delle volte ho ragione. non sopporto la falsità perchè io non lo sono, non sopporto le bestemmie anche se non sono credente, insomma sono di più le cose che non sopporto che quelle che sopporto. Sono fredda non dico mai TI VOGLIO BENE, non abbraccio non mi piacciono le persone che si baciano in pubblico; più che parlare preferisco dimostrare.
potrei anche passare alle cose belle di me ma non credo ce ne siano molte, forse il mio più grande pregio è la tenacia se voglio una cosa la ottengo sempre e comunque ma sopratutto non mi arrendo mai, sono io che do la forza agli altri anche quando sono gli altri che dovrebbero dare la forza a me!!!!!
la mia ragione il mio perchè non avrei mai pensato di doverla ringraziare. di dover ringraziare la mia cicatrice impressa sul mio petto. quanto l'ho odiata da bambina perchè mi faceva sentire diversa e invece adesso la amo proprio per lo stesso motivo.

Offline Juliet

  • Ciurma
  • Cannoniere
  • ******
  • Post: 7591
    • Poussiere de Vie
Re: E di voi, cosa pensate?
« Risposta #2 il: 1 Gennaio 2011, 12:52:37 pm »
Sinceramente, tendo molto a giudicarmi, a volte forse un po' troppo pesantemente. Mi vedo come una persona sensibile, forse troppo, ed emotiva che necessita dell'affetto di chi la circonda, ma non solo a parole, soprattutto con le azioni. Spesso però ho bisogno dei miei spazi, ho bisogno di lunghi momenti di solitudine, in cui posso stare con me stessa e riflettere su ciò che sono, su come migliorare, su ciò che voglio davvero. Questo però a volte mi porta ad isolarmi un po' troppo e a volte anche a discutere con gli amici per questo. Tendo ad andare contro le regole che non mi stanno bene e odio fare le cose solo perchè qualcuno mi dice di farle. Non sono capace di dire le cose in faccia, per lo meno non subito, ma se una persona mi sta sulle scatole lo capisce da come mi comporto; odio l'ipocrisia. Non mi arrabbio quasi mai, ma quando succede so essere davvero cattiva, a volte davvero perfida! E di questo poi mi pento sempre. Odio imporre le mie idee...anche se a volte capita che dia l'impressione di volerlo fare. Ma odio altrettanto il fatto che qualcuno cerchi a tutti i costi di farmi cambiare idea o farmi ragionare in una certa maniera piuttosto che in un'altra. Ho sempre voluto capire le cose a modo mio e per questo ho guadagnato ferite che non se ne andranno, ma che del resto fanno parte di me e mi rendono "me stessa". Non mi piace giudicare gli altri, cerco di vedere sempre i lati buoni degli altri, e per questo detesto quando gli altri giudicano me per i vestiti che indosso, per la musica che ascolto o per quello che faccio. Cerco sempre di immedesimarmi nelle vite e nelle sofferenze e nei sentimenti altrui, e di capire il perchè del loro comportamento. In realtà cerco sempre di capire il perchè di tutto. Mi piace conoscere nuove cose, e quando devo fare scelte importanti prendo in considerazione varie possibilità, considerando pro e contro. Mi piace rischiare, ma sempre stando attenta a non andare troppo oltre, anche se a volte in passato non ho avuto mezze misure...ora per fortuna ho raggiunto un certo equilibrio!  :-d più o meno!  :-d Chi mi conosce davvero bene dice che nascondo un lato pazzo...ed è vero!!! Ma non mi piace stare al centro dell'attenzione, è una cosa che mi imbarazza molto, ecco perchè la carriera musicale (quella che ho sempre sognato di intraprendere), non farebbe per me! Mi affeziono molto e subito alle persone, e a volte faccio male, ma non posso farne a meno. Mi piace aiutare gli altri, disciplinarmi quando mi rendo conto di essermi isolata troppo e passare del tempo con chi ne ha bisogno. E per questo svolgo varie attività di volontariato che mi fanno sentire meglio, più felice e tranquilla. E poi lo ammetto...spesso rompo davvero tanto le scatole! E Alamuna questo lo sa bene!!!  :-d
"L'effetto trigger" esiste,ma nessuno può dimostrarlo.Perchè nessuno è immune da esso.Tutti abbiamo rimosso dalla nostra mente una brutta esperienza.E allora come sappiamo che esiste davvero?Provate a chiedere alla vittima di una guerra,di un abuso,di una violenza e scoprirete che non sto mentendo.Perchè un viaggio nella mente umana è come un viaggio all'inferno,nel più profondo degli incubi..Anzi, peggio!

Offline Alamuna

  • Ciurma
  • Medico di Bordo
  • ******
  • Post: 6701
Re: E di voi, cosa pensate?
« Risposta #3 il: 1 Gennaio 2011, 14:47:31 pm »
E poi lo ammetto...spesso rompo davvero tanto le scatole! E Alamuna questo lo sa bene!!!  :-d

E menomale che lo sei!!  :-)

Prima di dire qualcosa su di me, vorrei precisare che il carattere di una persona, a mio avviso, si possa studiare distinguendo la sfera intima e privata da quella in cui rientrano tutti gli altri rapporti umani. Suppongo non ci si comporti con i propri cari allo stesso modo con cui ci si comporta con un conoscente o un amico non troppo intimo. E' ovvio! Quindi, molte delle cose che dirò, saranno sicuramente il frutto del mio essere nella sfera privata. Mentre cambio parecchio, ovviamente, con le persone con cui non ho rapporti continui e stabili.

Di me non ho sempre un giudizio positivo. Ci sono senza dubbio lati del mio carattere che vorrei cambiare o migliorare. In generale, mi ritengo una bella persona, ma senza quei lati sarei ancora meglio. Non smetto mai di lottare contro me stessa, è una lotta che ho da sempre. Questo implica che non possiedo mai la serenità bell'e piena nelle mani e non voglio neppure avere la presunzione di dire di possederla.

Sono un caratterino, senza dubbio. Non sono una che "sta dove la mettono". Odio avere i piedi in testa, non lo permetto mai. Pecco un pò di presunzione (e lo sono però in particolare con le persone a me più vicine, quelle con cui ho un rapporto intimo), e questo è uno dei lati che vorrei cambiare a tutti i costi, o almeno smussare, perché in questo modo rischio di invadere i miei vicini (le persone più intime) con le mie idee e le mie convinzioni, rischio di diventare irrimediabilmente polemica. Il mio ragazzo dice che una cosa che dovrei sempre cercare di fare è di mettermi nei panni altrui e così capire effettivamente quello che intende l'altro. Io gli rispondo che già lo faccio, ma poi guardandomi più in profondo scopro che effettivamente non lo faccio sempre. Questa parte di me non mi fa rischiare solamente di essere polemica e troppo convinta delle mie idee, ma mi fa anche rischiare di diventare egoista, perché non lascio spazio agli altri. Si, a volte mi ritengo egoista. Molto spesso, anche se non me ne accorgo, perfino nelle piccole cose finisce che mi ritrovo sempre avanti rispetto alla persona che mi è accanto, perché in certe situazioni (molto spesso) mi do priorità. E' una cosa sbagliatissima e che sto cercando di migliorare  ^_^.
Al contrario, se in alcune circostanze mi ritrovo sempre a darmi la priorità, ce ne sono delle altre in cui divento praticamente l'opposto, divento invisibile per poter dare all'altro. Assolutamente scrupolosa, sto sempre a pensare a ciò che potrebbe dar fastidio all'altro, e cerco di non farlo. Mi sentirei di peso se dovessi far qualcosa che so possa irritare qualcuno o solo disturbarlo, anche se quello non dà per niente segno di poter effettivamente irritarsi. E qui parlo proprio a livello pratico (non nelle idee). Che paradosso vivente che sono, per bacco, perché allora dovrei essere così sempre, in ogni circostanza, e invece no, quando "non conviene a me" non lo sono  >:o . Ed è molto importante, però, che io sottolinei ancora che sono così solo con le persone a me intime (quindi soprattutto ragazzo  :-d), con gli altri sono più o meno normale!!!  :-d Ecco, in queste cose cerco sempre di migliorare, e certe volte ci riesco anche, moltissimo, ma poi "ricado", perché comunque è inutile... è carattere, è carattere  :-" ...

Un giudizio positivo per quanto mi riguarda, invece, va al mio essere "analitica". Lo so, lo so che molti di voi penseranno che non è per niente una cosa bella  :-d , ma io non ritengo sia così per me stessa. Non ci vedo niente di male, e lo faccio di continuo. Direi piuttosto che è nella mia indole. Non mi fermo mai alle apparenze o a quello che mi dicono le persone, cerco sempre di scavare in profondo. Sono molto sensibile alle persone che "soffrono" e che è evidente soffrano, soprattutto a livello mentale (perciò avrò sempre voluto studiare psicologia  ^_^ ). Sono una brava osservatrice, acuta. E ben intesi che voglio dire un'osservazione a livello profondo, comportamentale, non certamente osservazione a livello estetico! Per esempio, odio le persone che si mettono a squadrare gli altri dalla testa ai piedi, è una cosa che mi crea perfino irritazione, potrei cantarne quattro a chi lo fa! C'è una mia amica che lo fa in maniera spudorata, e io quando la scopro mi viene da picchiarla, giuro  >:) . Mi viene da dirle , "ma che guardi???!!!" (magari sono salite delle persone sul pullman, e lei si è messa a squadrarle, e non per un solo minuto, ma per una manciata di minuti, non esagero, fino a ché poi non perde l'interesse. E lo fa spudoratamente, nel senso che quelle persone di sicuro se ne accorgono ma non dicono niente. Ma dico io!!  >:o) E' una cosa che non sopporto. Io di solito non guardo nessuno, ma proprio nessuno. Quando cammino per strada è possibile che non mi accorga neanche di una mia conoscente che mi passa proprio accanto accanto!!! Se guardo le persone che mi attirano per un qualche motivo (specie quelle, come dicevo, che "non stanno bene") lo faccio in maniera, boh, non so neanch'io, so solo che non resto sicuramente lì a squadrarle dalla testa ai piedi. Sarà che mi basta solo uno sguardo fuggitivo per capire o per "guardare" (non c'è bisogno che me ne stia lì per 50 anni a squadrare una persona  >:) ). Quando guardo qualcuno (quelle poche volte) lo faccio in un modo molto riservato e soprattutto lo faccio per il solo motivo che sono una che si chiede, si interroga, e allora cerco di capire non so neanch'io cosa, forse di che cosa può soffrire, cosa può star vivendo, cosa può pensare, o solamente perché si stia comportando così o perché stia assumendo un certo atteggiamento. Mi ritengo una "studiosa degli atteggiamenti", si!  :-d La mia specialità, però, è non mettere mai in imbarazzo le persone. Nessuno saprà mai che sto "studiando" un loro modo particolare di muoversi o un loro atteggiamento  :-).
Beh, credo che potrei dire un'infinità di altre cose su di me (chi non potrebbe dire un sacco di cose su se stesso  ^_^ !), ma suppongo che a grandi linee io sia questa. Ognuno mette in evidenza le cose di se stesso che hanno più peso per lui/lei... Evidentemente, queste sono le cose della mia persona che hanno più peso per me!  :-)
Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further. (T. Carlyle)

Offline Juliet

  • Ciurma
  • Cannoniere
  • ******
  • Post: 7591
    • Poussiere de Vie
Re: E di voi, cosa pensate?
« Risposta #4 il: 1 Gennaio 2011, 15:22:25 pm »
Non mi fermo mai alle apparenze o a quello che mi dicono le persone, cerco sempre di scavare in profondo.

secondo me questa è una cosa importantissima!!!
una cosa che mi sono dimenticata di scrivere è che sono molto pignola...odio interrompere un lavoro e se devo fare qualcosa o lo faccio alla perfezione o non lo faccio!
"L'effetto trigger" esiste,ma nessuno può dimostrarlo.Perchè nessuno è immune da esso.Tutti abbiamo rimosso dalla nostra mente una brutta esperienza.E allora come sappiamo che esiste davvero?Provate a chiedere alla vittima di una guerra,di un abuso,di una violenza e scoprirete che non sto mentendo.Perchè un viaggio nella mente umana è come un viaggio all'inferno,nel più profondo degli incubi..Anzi, peggio!